Il Marketing Digitale
Scopo delle imprese è creare clienti: Marketing ed Innovazione fanno la differenza. Il Digital Marketing è una chiave per la crescita
  • • Digital Marketing
  • • Web Strategy
  • • Social Media Marketing
  • • Digital Marketing Tools
  • • Web Presence
  • • Search Engine Optimization
  • • Responsive Design
  • • Web Reputation


Il Marketing Digitale
La comunicazione digitale è fondamentale per raggiungere i clienti giusti nel momento giusto. Una chiara strategia di marketing digitale permette di non sprecare tempo e denaro

Peter Drucker ha scritto: «poiché l'obiettivo è individuare e mantenere i clienti, l'impresa ha due – e solo due – funzioni fondamentali: il marketing e l'innovazione. Marketing e innovazione producono risultati; tutto il resto rappresenta un "costo"».

Se è vero che la comunicazione rappresenta la via primaria per stabilire un contatto diretto con il mercato e gioca un ruolo fondamentale nel processo di creazione del valore, è altrettanto vero che le moderne tecnologie informatiche rappresentano lo strumento privilegiato per veicolarlo.

Ecco quindi nascere il marketing digitale, la comunicazione basata sulle nuove tecnologie informatiche, per nuove forme di comunicazione, più accattivanti, personalizzate ed interattive.

Il marketing digitale è quindi comunicazione fra le persone, la tecnologia non è che l'anello di congiunzione che lo rende possibile: dalle campagne sui social media al mail marketing, dal sito web all'e-commerce, dai motori di ricerca all'online advertising, dai totem informativi alle mobile app, dai big data alla business intelligence. Oggi, nell'era del digitale, le tecnologie informatiche rivestono un ruolo fondamentale per presentare, analizzare e promuovere.

Le tecnologie informatiche al servizio del Digital Marketing consentono infatti di creare relazioni stabili ed efficaci fra il mercato e l'azienda, non solo per raggiungere e convincere i consumatori, ma anche per ascoltare, imparare e orientare. Tutto questo grazie all'utilizzo congiunto di tutti gli strumenti disponibili.

Infine, elemento non trascurabile, le nuove tecnologie al servizio del marketing non sono viste dall'utente come un'intrusione nella privacy ma come un servizio da cui trarre un vantaggio. Gli esempi sono molteplici: newsletter informative, video di approfondimento, app per la tracciabilità dei prodotti o la consultazione della scheda articolo, sondaggi on-line, configuratori, influencer, videogiochi, ... tutti strumenti ormai di uso comune e quotidiano.

Occorre inoltre precisare che il marketing digitale supera il concetto di Internet e riguarda un concetto più profondo come l'insieme di abitudini, comportamenti ed aspettative di un moderno cliente che vive e si interfaccia con questa nuova dimensione.

 
 

La Web Strategy
La web strategy è la visione a medio e lungo termine necessaria a sviluppare la presenza online di un'impresa

Non tutte le aziende sono uguali anzi, tutte hanno caratteristiche diverse che cambiano in base al proprio business e stile di comunicazione. La web strategy, quindi, deve essere personalizzata in base alle proprie caratteristiche, esigenze ed obiettivi.

Un'azienda infatti può decidere di avere un sito web e non essere presente sui social network o viceversa, oppure può decidere di dedicarsi ad entrambi: la strategia migliore è quella che rispecchia al meglio il proprio stile di comunicazione e la coerenza con la propria storia ed attività.

Il primo passo della web strategy è definire la presenza on-line, ossia dove, come e quanto essere presente sul web.

Mentre il come, il quando e il quanto richiedono analisi e progettazione, il dove, almeno per iniziare, è molto semplice e prevede:

  • Sito Web
    Il sito web rappresenta la propria "immagine" su internet ed è rivolto essenzialmente ai clienti, per questo motivo il sito deve soddisfare principalmente le esigenze degli utenti. Da qui la necessità di definire il target o la buyer persona e domandarsi: che cosa cerca il nostro cliente ideale? Di cosa ha bisogna? Come possiamo aiutarlo a risolvere un problema? Il sito internet rappresenta quindi un importante canale di marketing ma può anche, e soprattutto, essere visto come un evoluto strumento per supportare le attività o le procedure aziendali con servizi dedicati. Il sito inoltre deve essere assolutamente ottimizzato per i motori di ricerca e per l'uso con i dispositivi mobili, pena la sua esclusione dai risultati di ricerca. Un buon metodo per verificarne la qualità è Lighthouse, un tool gratuito offerto da Google.
  • Motori di Ricerca
    Per essere trovati su internet occorre preventivamente registrare il sito web sui principali motori di ricerca, ossia Google e Bing della Microsoft. Il sito per essere correttamente indicizzato deve essere ottimizzato per i motori di ricerca (SEO), per l'uso con i dispositivi mobili (responsive) e disporre di un certificato digitale per la connessione protetta HTTPS.
  • Google My Business
    Google My Business è un servizio gratuito che consente di creare la propria scheda aziendale (profilo) dove riportare prodotti e servizi, orari di apertura, contatti, immagini e pubblicare post. Combinato insieme al motore di ricerca Google e alla mappa geografica interattiva Google Maps consente di essere facilmente trovati e agli utenti di ottenere le indicazioni stradali per raggiungerci oppure effettuare una chiamata cliccando sul bottone "telefona". Infine, dal profilo Google My Business, è possibile consultare le recensioni lasciate dagli altri clienti.

Per rafforzare la presenza web possono essere molto utili:

  • Blog
    Un blog è un sito web oppure la sezione di un sito web dove sono pubblicati articoli solitamente relativi ad un tema specifico. Il blog è molto utile per guadagnare visibilità in quanto i motori di ricerca premiano i siti attivi che propongono regolarmente nuove pagine e nuovi contenuti.
  • Newsletter
    Le newsletter fanno parte della strategia dell'e-mail marketing e, come suggerisce il nome, sono e-mail che vengono inviate con cadenza regolare per mantenere informati i clienti con nuove notizie, prodotti o promozioni.
 
 

Il Social Media Marketing
L'obiettivo del Social Media Marketing è dare il messaggio giusto, alla persona giusta, nel momento giusto

Il Social Media Marketing è una forma di digital marketing che utilizza le reti social e le piattaforme di networking per promuovere prodotti e servizi.

Se qualcuno sente parlare di voi e si interessa, la prima cosa che farà dopo aver visitato il sito web sarà quella di cercarvi sui social network. In alcuni casi potrebbe anche cercarvi direttamente sui social invece di visitare il sito web ufficiale. Per questo motivo è molto importante esserci, farsi trovare e avere sempre un profilo aggiornato e curato.

Al giorno d'oggi nessuno, che sia una piccola impresa o una multinazionale, può quindi ignorare il ruolo che hanno i social network nella vita quotidiana di tutte le persone, indifferentemente dall'età, dal sesso o dagli interessi. La maggior parte delle persone infatti, sia nel tempo libero che sul lavoro, naviga sui social e vi trascorre molto tempo. Per questo motivo è di fondamentale importanza essere presenti dove i nostri clienti o potenziali clienti trascorrono del tempo o cercano informazioni.

Anche se tutti i social network sono importanti, non è necessario essere presenti dappertutto. La cosa giusta da fare è individuare gli obiettivi principali del proprio business e la strategia di comunicazione più adatta, ed in base a quelli scegliere i social che più si adattano alle proprie esigenze ed al proprio target.

I principali social network sono:

  • Facebook
    Facebook è il social network più utilizzato al mando. Con il proprio profilo è possibile condividere foto, video, scrivere post e creare pagine. Facebook, oltre ad offrire un servizio di messaggistica istantanea (chat) e di videochiamata, dispone anche di una sezione "Market Place" dove è possibile pubblicare annunci di vendita oppure effettuare acquisti, sia con privati che con aziende.
    Facebook è sicuramente uno dei social network più indicati per creare e gestire community e aumentare la Brand Awareness. Gli utenti di Facebook sono prevalentemente adulti, infatti, in Italia il 53% degli utenti ha più di 35 anni.
  • Instagram
    A differenza di Facebook, Instagram si concentra sulle immagini, infatti è possibile solo pubblicare foto e video, mentre non si possono scrivere post. Anche Instagram dispone di un servizio di messaggistica e di un Market Place.
    Instagram può essere utilizzato per creare e gestire community e per aumentare la Brand Awareness, soprattutto quando la comunicazione è basata sull'immagine dei prodotti o dei servizi ed è indirizzata ad un pubblico giovane, il 71% degli utenti Instagram infatti ha meno di 35 anni.
  • Twitter
    Twitter è un social network che consente di pubblicare foto, video e messaggi brevi (massimo 280 caratteri spazi inclusi) ed i post sono visibili a tutti. Twitter è un ottimo canale di marketing per indirizzare il traffico web e generare lead. Infatti, il 63% degli utenti segue le piccole imprese.
    Twitter è indicato per le aziende che preferiscono avere una comunicazione più diretta ed informale con i propri clienti e che si rivolgono ad un pubblico prevalentemente adulto (il 63% degli utenti Twitter ha un'età compresa fra i 35 e i 65 anni).
  • Linkedin
    Linkedin è il primo social network dedicato al mondo del lavoro ed ha lo scopo di mettere in contatto aziende e professionisti. Gli utenti privati possono riportare qualifiche e competenze professionali per affermarsi nel mondo del lavoro, mentre le aziende possono promuovere la propria immagine e i propri prodotti.
    Linkedin è soprattutto indicato per le comunicazioni B2B ma viene anche utilizzato per la ricerca di figure professionali.
  • Pinterest
    Pinterest è un social network che si basa esclusivamente sulla condivisione di foto e video, che possono essere organizzate in bacheche virtuali (esempio: musica, moda, arte, ecc.).
    Pinterest è quindi indicata per promozione visiva, soprattutto se indirizzata ad un pubblico femminile (l'80% degli utenti è donna ed ha un'età compresa tra i 25 e 54 anni).
  • Youtube
    YouTube è la prima piattaforma di social media basata su video ed è il secondo sito più visitato al mondo. Youtube consente di condividere solo video, senza alcun limite di tempo ed in maniera anonima per la visualizzazione.
    Youtube consente di caricare video di qualunque tipo (musicali, film, tutorial) ed ha un pubblico eterogeneo per età e sesso.
  • TikTok
    TikTok è una piattaforma social basata su video di breve durata (max 60 sec.) ed è particolarmente indicata per rivolgersi ad un target molto giovane (il 27% degli utenti ha l'età compresa tra 13 e 17 anni, mentre il 42% va dai 18 ai 24).
 
 

Gli Strumenti
Quando si avviano attività di Digital Marketing è molto importante monitorarle e seguirne l'andamento, anche in tempo reale

Gestire la presenza on-line di un'azienda richiede tempo e competenze, ma soprattutto strumenti dedicati che possano agevolare la pubblicazione dei contenuti e l'analisi del comportamento degli utenti.

Gli strumenti infatti consentono di gestire in automatico molteplici profili social e monitorare in tempo reale l'interesse degli utenti nei confronti di una specifica iniziativa per, eventualmente, apportare le azioni correttive o migliorative.

Alla base di ogni iniziativa di digital marketing c'è la comunicazione di un messaggio, ossia la pubblicazione dei contenuti, che deve essere gestita con molta attenzione in quanto tutte le attività di digital marketing hanno un impatto sulla reputazione web (web reputation), immediato e potenzialmente travolgente, sia esso positivo che negativo.

Infine, si pone l'accento sulla necessità di aggregare i dati, integrare gli strumenti di marketing con il proprio gestionale ERP o CRM ed analizzare i dati con strumenti di business intelligence.

I principali strumenti per supportare l'attività di digital marketing sono:

  • Lighthouse
    Lighthouse è un tool gratuito offerto da Google che consente di verificare e misurare la qualità delle pagine di un sito web. Esso controlla le prestazioni, l'accessibilità, la rispondenza alle best practice e al SEO e per ognuno restituisce un punteggio da 1 a 100. La pagina supera il test solo se ogni singola misurazione (prestazioni, accessibilità, BP e SEO) ottiene un punteggio pari o superiore a 90.
  • Google Analytics
    Google Analytics è un servizio gratuito offerto da Google che permette di monitorare gli accessi ad un sito internet e conoscere le caratteristiche dei visitatori. Fra le tante informazioni che fornisce figurano: numero visitatori, pagine visualizzate, durata media della visita, dispositivo, area geografico di provenienza, sorgente del traffico, ecc.
  • Google Ads
    Google Ads consente di creare delle campagne e pubblicare annunci a pagamento sul Google con l'obiettivo di indirizzare traffico sul sito, promuovere o vendere prodotti e servizi. Google Ads non si limita a pubblicare un annuncio, ma ne monitora l'andamento e suggerisce modifiche per ottimizzarlo se necessario.
  • Canva
    Canva è lo strumento perfetto per creare post e foto per i Social Network. La caratteristica principale di Canva è la possibilità di utilizzare modelli preimpostati e di modificarli a proprio piacimento.
  • Hootsuite
    Hootsuite consente di gestire e monitorare tutti i social da un'unica piattaforma pianificando in modo automatico la pubblicazione di centinaia di post in contemporanea.
  • Databox
    Databox è un servizio di business intelligence che aggrega dati provenienti da diverse fonti (Google Analytics, social network, ...) in un'unica dashboard così da avere la visione complessiva di tutte le iniziative intraprese e dei risultati raggiunti.

Sezione


Indice documento


Wiki


Tools


Esempio di test con Chrome Lighthouse (F12 DevTools)

 
 

Covid-19 e Marketing
Nel dramma della pandemia molte imprese hanno capito l'importanza del marketing digitale, ovvero comunicare e restare sempre in contatto con i propri clienti

«Per molti esercenti, questa crisi si è rivelata un acceleratore verso la digitalizzazione, imponendo una trasformazione che diversamente avrebbe richiesto magari cinque o sei anni» commenta Alberto Dalmasso, co-founder e CEO di Satispay.

Se da un lato la pandemia ha inferto una forte accelerazione al processo di trasformazione digitale delle imprese italiane, dall'altro ha altrettanto contribuito a modificare i comportamenti dei consumatori, spingendo anche i più restii all'uso dei nuovi strumenti e servizi digitali.

Primo fra tutti l'e-Commerce che ha fatto registrare la crescita maggiore, sia in Italia che nel resto d'Europa. In Italia addirittura il numero dei consumatori online si è triplicato, raggiungendo la cifra di 2 milioni di utenti.

Da una ricerca realizzata da Facebook in collaborazione con Banca Mondiale e OCSE, emerge che il 31% delle PMI operative su Facebook ha realizzato oltre il 25% delle proprie vendite online. In Italia, a giugno del 2020, erano presenti su Facebook l'88% delle PMI. A luglio 2020, il 93% (terza edizione del "Global State of Small Business report"). Allo stesso modo emerge che i settori destinati a crescere maggiormente a livello mondiale saranno l'e-Commerce (+55%) e il "Modern food retail" (+23%).

In questo contesto Marketing ed Innovazione fanno la differenza e il Digital Marketing si dimostra ancora una volta una chiave importante per la crescita.

 
 

build your future now, we are ready

Contatti

Pronto a liberare il potenziale del tuo business? Confrontati con noi per scoprire un punto di vista nuovo ed esclusivo

build your future now, we are ready

Close Web Site menu