Il sito DataLabor.Com utilizza i cookie per offrire una migliore esperienza di navigazione e per fini statistici anonimizzati. Consulta l'informativa sulla privacy oppure continua la navigazione del sito cliccando sul bottone OK qui a fianco.

Vai alla sezione Chi Siamo

Il Lavoro Agile

Lo smart working ha la capacità di innescare un profondo cambiamento culturale superando modelli di organizzazione del lavoro tradizionali che costituiscono ancora oggi un fattore di rigidità e arretratezza del sistema economico italiano

Lo Smart-Working è definito come lavoro agile, ossia “una modalità flessibile di lavoro subordinato, che può essere svolto in parte all'interno dei locali aziendali e in parte all'esterno, utilizzando strumenti tecnologici, seguendo gli orari previsti dal contratto di riferimento e prevedendo l'assenza di una postazione fissa durante i periodi di lavoro svolti all'esterno dei locali azienda”.

L'obiettivo dichiarato per questa formula d'impiego è di incrementare la produttività migliorando la vita del dipendente, favorendo la conciliazione dei tempi vita-lavoro pur conservando le stesse agevolazioni fiscali e contributive.

Lo smart working è una delle modalità possibili del rapporto di lavoro dipendente, sia a tempo determinato che indeterminato, ed ha alcune caratteristiche del lavoro autonomo, in quanto consente una maggiore flessibilità per quanto riguarda il luogo e i tempi di lavoro. Tutto questo a fronte di una maggiore responsabilizzazione del dipendente rispetto ai risultati del suo lavoro.

Lo smart working consente a chi svolge compiti di tipo amministrativo di effettuare alcune attività presso la propria abitazione oppure in mobilità grazie all'uso di computer e altri dispositivi informatici. Lo smart working va verso una maggiore responsabilizzazione del lavoratore in termini di raggiungimento degli obiettivi aziendali, inducendo a un cambio di passo organizzativo anche da parte delle imprese.

I servizi di social collaboration, i servizi e gli strumenti per la mobilità, l'accessibilità e la sicurezza e le workspace technology sono le tecnologie digitali che abilitano lo Smart Working, supportando il lavoro in mobilità e rendendo possibile la comunicazione, la collaborazione e la condivisione di conoscenza a prescindere dalla presenza fisica in un determinato luogo di lavoro.

Flessibilità, produttività, riduzione dei costi, efficienza aziendale e nuovi incentivi fiscali e contributivi: sono i cardini di una riforma che presuppone la diffusione nelle aziende di nuovi modelli per il lavoro subordinato, centrati su condivisione delle informazioni aziendali, valorizzazione dell'apporto del lavoratore, misurazione delle performance per obiettivi e maggiore partecipazione ai risultati dell'impresa.

Sarà la tecnologia ad avere ruolo di spicco nell'implementazione dei progetti di Smart Working. Lavoro agile, appunto, per facilitare la "vita aziendale" e concentrarsi maggiormente sulle proprie attività.