Il sito DataLabor.Com utilizza i cookie per offrire una migliore esperienza di navigazione e per fini statistici anonimizzati. Consulta l'informativa sulla privacy oppure continua la navigazione del sito cliccando sul bottone OK qui a fianco.

Vai alla sezione Chi Siamo

Intelligenza Artificiale e Apprendimento Automatico

L'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico sono in grado di semplificare e velocizzare i processi e possono aiutare a comprendere i dati e a raggiungere gli obiettivi

Spesso i termini Intelligenza Artificiale (Artificial Intelligence) e Apprendimento Automatico (Machine Learning) vengono confusi: benché siano strettamente collegati tra di loro, l'intelligenza artificiale e il machine learning non sono la stessa cosa, bensì due facce della stessa medaglia.

Mentre l'intelligenza artificiale punta a sviluppare macchine in grado di prendere delle decisioni in perfetta autonomia, il machine learning, rappresenta l'algoritmo che rende i computer "intelligenti".

Potremmo definire l'intelligenza artificiale come la scienza che sviluppa l'architettura necessaria affinché le macchine funzionino come il cervello umano (attraverso anche le reti neuronali): un'intelligenza artificiale è infatti costruita per essere in grado di riconoscere modelli, sviluppare strategie e agire in autonomia.

L'apprendimento automatico è invece la capacità delle macchine di apprendere senza essere esplicitamente e preventivamente programmate. Il machine learning usa due distinti approcci: supervisionato, quando si forniscono al computer esempi da utilizzare come modelli, oppure non supervisionato, quando il computer apprende automaticamente dai dati senza alcun “aiuto”.

L'intelligenza artificiale, attraverso l'analisi dei dati, può essere di grande aiuto per interpretare il passato e monitorare il presente, ma soprattutto per fornire indicazioni per il futuro. L'ambito di applicazione ha una portata gigantesca, con la possibilità che nel breve periodo molti processi potranno essere automatizzata.

Se negli ultimi anni la ricerca ha fatto passi da gigante per quanto riguarda le forme di apprendimento intelligente, è anche vero che ancora molto deve essere fatto per poter perfezionare una serie di elementi, di algoritmi e strutture tecniche. Le possibilità di sviluppo futuro di questo ramo sono ancora molte, soprattutto legate ai diversi settori di applicazione, non solo scientifici, ma soprattutto di uso comune.

Probabilmente, un fattore limitante al pieno utilizzo di queste tecnologie, è il timore che le macchine possano diventare troppo intelligenti, sottraendo facoltà di scelta e libertà all'uomo. Tuttavia, se ci si sofferma a riflettere, potremmo affermare che, seppur l'intelligenza artificiale non sia ancora utilizzata e sviluppata al massimo delle sue potenzialità, siamo già ora utenti, consapevoli o inconsapevoli, di queste tecnologie.